Qualità e Sviluppo Rurale s.r.l. utilizza cookie e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Articoli in Evidenza

AGLIONE DELLA VALDICHIANA: LA RICERCA CONTINUA

La ricerca sull'eccellenza della Valdichiana continua
AGLIONE DELLA VALDICHIANA: LA RICERCA CONTINUA
La ricerca sull'eccellenza della Valdichiana continua con un progetto di recupero caratterizzazione e conservazione affidato a Qualità e Sviluppo Rurale e coordinato dal Prof. Stefano Biagiotti
LEGGI ALTRO

30 MARZO 2019 | Posted in : aglione | Key :

ATTENZIONE ALL’ACRILAMMIDE

Obbligo di adozione misure di attenuazione
ATTENZIONE ALL’ACRILAMMIDE
Gli operatori del settore alimentare che producono e immettono sul mercato prodotti alimentari che contengono i precursori dell’acrilammide sono perciò tenuti al rispetto dello specifico regolamento.
LEGGI ALTRO

LA SUSINA MASCINA NELL'ELENCO DEI PAT NAZIONALI

La susina di Montepulciano inserita nell'aggiornamento dell'elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali
LA SUSINA MASCINA NELL'ELENCO DEI PAT NAZIONALI
Con Decreto del 14 luglio 2017 numero 54556, a firma del Ministro Maurizio Martina, la Mascina di Montepulciano è stata inserita nell'elenco nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali.
Grazie al lavoro di Qualità e Sviluppo Rurale la susina poliziana potrà fregiarsi del titolo di PAT (prodotto agroalimentare tradizionale) e pertanto dare evidenza della sua tipicità.
LEGGI ALTRO

VINO E SOSTENIBILITA':CRESCE L'INTERESSE DEI CONSUMATORI

Negli Stati Uniti 2 consumatori di vino su 10 acquistano vini sostenibili certificati ma la platea dei potenziali interessati è almeno il doppio. La difficoltà ad identificarli figura tra i principali ostacoli ad una maggior diffusione di questi vini. E’ quanto emerge da una ricerca di Nomisma Wine Monitor che sarà presentata oggi in occasione del workshop sui vini sostenibili organizzato a Bologna in collaborazione e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.
VINO E SOSTENIBILITA':CRESCE L'INTERESSE DEI CONSUMATORI
Bologna, 10 luglio 2017 – La sostenibilità – in particolare quella ambientale - rappresenta ormai un vocabolo di uso comune e un obiettivo condiviso a livello planetario da cittadini, imprese e politici (ad esclusione forse di Trump) e anche nel caso del vino la sensibilità degli stessi consumatori verso questa tematica aumenta di giorno in giorno. Complici anche gli effetti dei cambiamenti climatici che, a differenza di quanto stimato dagli esperti, si possono ormai toccare con mano quotidianamente (e non solo nel lungo periodo), sono svariati i programmi di sostenibilità attivati in giro per il mondo, dall’Australia alla Nuova Zelanda, dal Sudafrica al Cile, dalla Francia agli Stati Uniti. Nel caso della contea di Sonoma in California (la seconda dello Stato per estensione del vigneto dopo San Joaquin), ad oggi il 60% della superficie vitata è certificata “sostenibile” (circa 14.000 ettari) ma l’obiettivo è di arrivare al 100% entro il 2019.
LEGGI ALTRO

MADE IN ITALY: 2018 ANNO DEDICATO AL CIBO ITALIANO

Comunicato stampa del MiPAAF
MADE IN ITALY: 2018 ANNO DEDICATO AL CIBO ITALIANO
l Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo rendono noto che il 2018 sarà l'anno dedicato al cibo italiano. Ad annunciarlo questa mattina i Ministri Maurizio Martina e Dario Franceschini.
Un patrimonio, quello del Made in Italy agroalimentare, che coniuga saper fare, bellezze artistiche e paesaggistiche, rappresentando uno del migliori biglietti da visita del nostro Paese nel mondo. Il cibo, insieme all'arte, racconta la storia delle nostre terre e delle comunità che le abitano. Un valore immenso che il Governo italiano continua a promuovere e tutelare con iniziative in campo nazionale e internazionale.
LEGGI ALTRO

LA SUSINA DI MONTEPULCIANO TRA I PRODOTTI AGROALIMENTARI TRADIZIONALI

La Mascina di Montepulciano, la tipica susina del territorio poliziano, con Decreto della Regione Toscana n. 3028 del 17/03/2017 è stata inserita nell'elenco regionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della Toscana
LA SUSINA DI MONTEPULCIANO TRA I PRODOTTI AGROALIMENTARI TRADIZIONALI
La Mascina o Moscina di Montepulciano, conosciuta anche come Susina di Montepulciano e Scoscia Monaca di Montepulciano, con decreto della Regione Toscana n. 3028 del 17/03/2017 è stata inserita nell'elenco regionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della Toscana.
L'idea di proporre l'inserimento nell'elenco dei PAT, di questa caratteristica susina, è stata dell'Amministrazione Comunale di Montepulciano, guidata dal Sindaco Andrea Rossi, seguendo l'alveo della ricerca e promozione dell'eccellenze agro-alimentari che contraddistinguono l'area poliziana e della Valdichiana.
LEGGI ALTRO

E' LEGGE IL COMPOSTAGGIO DI COMUNITÀ DEI RIFIUTI ORGANICI

Il 10 marzo 2017 sono entrate in vigore le nuove regole semplificate per il compostaggio di comunità dei rifiuti organici stabilite dal D.M. 266/2016
E' LEGGE IL COMPOSTAGGIO DI COMUNITÀ DEI RIFIUTI ORGANICI
Il Decreto del MATTM del 29 dicembre 2016,n.266, è stato pubblicato nella G.U. del 23 febbraio 2017 numero 45, e norma l'attività di compostaggio di comunità di quantità non superiori a 130 tonnellate annue, nel rispetto della tutela dell'ambiente e della salute umana.
LEGGI ALTRO

L'AGRICOLTURA DI PRECISIONE, NUOVO TRAGUARDO PER LA SOSTENIBILITA'

Iniziata la consultazione pubblica delle Linee Guida per l'agricoltura di precisione
L'AGRICOLTURA DI PRECISIONE, NUOVO TRAGUARDO PER LA SOSTENIBILITA'
Attraverso l'innovazione nel mondo agricolo si aumenta la sostenibilità così da mantenere il primato sulla biodiversità ed avere produzioni agricole di qualità; è necessario introdurre nel modello agricolo italiano l'"AGRICOLTURA DI PRECISIONE".
Con l'agricoltura di precisione si potrà raggiungere gli obiettivi di ottimizzazione dei rendimenti produttivi ed una riduzione degli impatti.
LEGGI ALTRO